Area sosta a Sestri Levante

Visitare Sestri Levante è davvero comodo quando c’è qualcuno che pensa ai camperisti

Annunci

Decidiamo di partire per il weekend dell’Immacolata in camper con il nostro piccolo, perciò abbiamo bisogno di un’area sosta che sia il top! Scegliamo di dirigerci verso Sestri Levante. Questo splendido paese della Liguria è raggiungibile in camper perchè ha un’area sosta strategica, Levante Camper, che si trova in Via Liguria 39. Essendo sempre affollatissima, vi consigliamo la prenotazione dal loro sito. L’area è gestita molto bene, è pulita e ordinata, possiede tutti i servizi, compresi bagni con docce calde, elettricità, carico/scarico. I prezzi per sostare sono allineati alle altre strutture.

Conosciamo molto bene la Liguria e muoversi con un camper in questa regione è sempre un po’ complicato sia per colpa delle strade sia perchè le aree sosta sono poche, piene e spesso lontane dal mare. Ma qui a Sestri Levante è diverso, questa piccola oasi è molto vicina al centro del paese, più o meno 15 minuti di strada a piedi e vi assicuriamo che sono pochi rispetto ad altri luoghi.

Sistemato il nostro camper, ci prepariamo per visitare il centro del paese, ma prima inauguriamo il nostro nuovo drone, un Dji Tello da soli 100 euro che ci permette di arricchire il nostro blog con video e foto da una prospettiva interessante. Ecco un video con una panoramica intera dell’area sosta.

La particolarità di Sestri Levante è che il paese si sviluppa sopra una lingua di terra sottilissima, che crea una strettissima penisola caratterizzata da due baie “La Baia del Silenzio” e “La Baia delle Favole”. Per questa peculiarità viene chiamata la “città dei due mari”.

mare

panoramica
Baia del Silenzio
baia delle favole
Baia delle Favole

20181208_115300

La nostra mini vacanza prosegue per le vie del centro alla scoperta delle atmosfere tipiche della Liguria. Percorriamo Via XV Aprile che è il carrugio principale di Sestri Levante. Non è molto lungo ma è davvero caratteristico, con i suoi negozi e ristoranti.

Come sempre le nostre vacanze sono caratterizzate da esperienze di buona cucina. In ogni luogo visitato cerchiamo i prodotti tipici da poter comprare e cucinare direttamente sul nostro camper (Pesciolhome). Ma spesso ricerchiamo ristoranti che siano molto rappresentativi del posto. Nel centro di Sestri Levante abbiamo trovato una location davvero particolare dove mangiare. Scordatevi l’idea che avete di ristorante perchè da “Ristorante Aragosta D’oro” funziona tutto in modo diverso. Ma non vogliamo rivelarvi niente. Provate a leggere le recensioni. In ogni caso quando si esce da questo luogo ci si rende conto di aver mangiato bene, di aver speso poco ma sopratutto di aver scelto un posto davvero tipico. La vera essenza della Liguria.

Prima di concludere il primo viaggio con il nostro piccolo bambino, nonostante le temperature invernali, decidiamo di provare ad aspettare il buio per poter scattare questa foto. La Baia del Silenzio di notte è davvero qualcosa di spettacolare.

notte

 

 

 


 

Annunci

Pasqua 2015 in camper – Mare & Monti: Vigoleno & Berceto

Sostiamo presso il parcheggio a pochi metri dall’ingresso al borgo di Vigoleno

Il nostro viaggio continua verso Vigoleno!
La meta reale sarebbe stata Scipione, dove purtroppo però non abbiamo trovato alcun parcheggio, né per macchine né per camper. A malincuore perché sembrava un borgo davvero suggestivo!
Sostiamo presso il parcheggio a pochi metri dall’ingresso al borgo di Vigoleno. Basterà semplicemente seguire le indicazioni per il centro:
Vigoleno è uno dei borghi più belli d’Italia ed è sicuramente uno dei monumenti storici più importanti dell’intera provincia di Piacenza soprattutto per l’eleganza delle sue forme.
E quando il brutto tempo non rovina una città, vuol dire che il posto è davvero bello…
Visitare per credere!
Ritorniamo poi a Berceto, come un anno fa. Non tanto perché Berceto sia una città stupenda… Ma perché è un ottimo punto intermedio tra l’Emilia Romagna, la Toscana e la Liguria e perché vogliamo tornare a mangiare la chianina a Ca’ dal Brass!
Per l’area di sosta trovate tutte le info qui.
Ed eccoci in uno dei nostri ristoranti preferiti:
La nostra cenetta è squisita: cappelletti in brodo, ravioli al tartufo, tagliere del bosco (si chiamava così??), patate arrosto e torta alla ricotta e gianduia!
Berceto probabilmente sarà spesso la nostra sosta speciale e Ca’ dal Brass non potrà mai mancare 🙂
A presto, con la terza ed ultima tappa!
S&D

I Mercatini di Natale di Pergine in camper

Pergine, un paesino incantato con Elfi, Gnomi, Fate

E l’ultima tappa, seppur postata qui sul blog con un terribile ritardo (un po’ per mancanza di tempo e un po’ per dimenticanza), è stata inaspettatamente molto bella e suggestiva. E chi aveva mai sentito nominare Pergine?
Beh, esiste! E, seguendo i consigli di alcuni amici, abbiamo visitato anche questi Mercatini di Natale prima di tornare a Milano.
Pergine, un paesino incantato con Elfi, Gnomi, Fate..
E’ il villaggio delle meraviglie, scopritelo con noi:
Perzenland & la Valle Incantata
Narra la leggenda che Gnomi, Elfi e Fate dei monti circostanti Pergine scendessero a valle durante il periodo dell’Avvento per mettere in vendita giochi, preziosi decori, dolcezze di Natale e i loro migliori prodotti artigianali…
Poche foto, perché super affamati e un po’ di fretta per evitare il traffico del rientro.
Ma, credeteci, ne vale proprio la pena!
Il Natale è finito, Pesciolone è a riposo, ma presto ripartiremo…
Dove andiamo questa volta? Consigli?
Silvia&Denis

I Mercatini di Natale di Trento visitati in camper

La magia del Natale è a Trento

Dal Camping Lago di Levico è possibile arrivare alla Stazione di Levico Terme.
Ancora meglio sarebbe arrivarci dai mercatini di Levico, poiché la stazione si trova a pochi metri di distanza.. E così abbiamo fatto noi!


Destinazione.. Mercatini di Natale di Trento.
Trovate prezzi e orari sul sito di Trenitalia. A memoria, i treni da Levico a Trento e viceversa passano circa ogni ora.

La magia del Natale è a Trento!

Quest’anno i Mercatini di Natale di Trento si dividono tra piazza Fiera e piazza Cesare Battisti, dove trovate le famose casette di legno con dolciumi, specialità trentine, artigianato locale e tantissime idee regalo!
I Mercatini di Natale di Trento diventano, quindi, i più grandi della regione e rimangono aperti fino al 6 Gennaio 2015.
Il Natale è qui!
I mercatini sono immersi nello storico scenario delle antiche mura cittadine: ecco cosa li rende così speciali. Trento è davvero una città stupenda! Alberi di Natale, presepi, addobbi e decorazioni natalizie impossibili da trovare altrove, strudel di mele, treccia mochena, strauben, polenta, vin brulè e parampampoli non fanno altro che rendere il tutto ancora più bello e anche delizioso 🙂
Unitevi anche voi alla magia del Natale e delle feste, seppur agli sgoccioli, e visitate la meravigliosa Trento!
Silvia & Denis

I Mercatini di Natale di Levico Terme in camper

Il Mercatino di Natale di Levico Terme ha il sapore di una favola antica

Il Mercatino di Natale di Levico Terme ha il sapore di una favola antica che prende vita nel Parco secolare degli Asburgo, un luogo incantato dove si può ancora godere dello spirito autentico del Natale.
E quale migliore meta per il ponte di Sant’Ambrogio/Immacolata?
Ovviamente in camper!
Abbiamo sostato presso il Camping Lago di Levico. Per la prima volta, purtroppo, ci tocca recensire male la nostra esperienza presso questo campeggio.
Ci siamo fermati per due notti, ovviamente ci eravamo informati prima su location e costi. Ma di certo non ci saremmo mai aspettati di pagare 50 euro per due notti in un camping con bagni chiusi, acqua chiusa, servizi vari (come market e altro) inutilizzabili perché CHIUSI.
50 euro, dunque, solo per sosta, elettricità e scarico acque.
Decisamente troppi…
Niente da dire, invece, sulla meraviglia del Lago di Levico e del suo paesaggio:
Ma, fortunatamente, è stato un weekend davvero bello!
Il parco che accoglie i mercatini di Natale è un’oasi naturale che d’inverno abbraccia con calore le tradizionali casette di legno. Una magia di sera e di giorno! Peccato solo per la neve, che non si è fatta vedere…
Potete accarezzare i piccoli animali della fattoria, incontrare Babbo Natale e visitare il Bosco degli Elfi!
Un’ambientazione unica, dove si sentono risuonare nell’aria le melodie natalizie. Si viene catturati dal profumo del succo di mele speziato caldo, del vin brulè, della polenta, del formaggio e dello speck trentino. E noi mica possiamo resistere a tutto ciò!
Insomma, bellissimi!
Vi ricordiamo che sono aperti fino al 6 Gennaio.
Non perdeteveli 🙂
Silvia & Denis

Chiavenna in camper e pranzo in un Crotto

L’indomani andiamo a Chiavenna, una piccola passeggiata a piedi, prima della partenza per Milano.

L’indomani andiamo a Chiavenna, una piccola passeggiata a piedi, prima della partenza per Milano.
Il percorso inizia sempre dal camping!

 

E’ una bellissima giornata di sole…

…e la passeggiata è davvero piacevole: 4 km da Borgonuovo/Piuro a Chiavenna, una camminata tra i crotti.
Il crotto è una cavità naturale tipica delle regioni montuose delle Alpi, in particolare delle zone del lago di Como, della Val Chiavenna e del Canton Ticino.
I crotti sono anfratti naturali che penetrano entro i resti di antiche frane staccatesi in un lontano passato dai versanti della vallata. Al loro interno spira una corrente d’aria fredda.
Pertanto, i crotti sono stati e vengono utilizzati per conservare i cibi, come la bresaola, i formaggi e i vini. In molti casi ospitano anche taverne che offrono prodotti tipici locali.
Ed ecco dove ci siamo fermati noi:
Tra bresaola, gnocchetti di Chiavenna e costine di maiale al laveec con polenta taragna…
Alla prossima,
Silvia & Denis

Trekking in Val Chiavenna!

Ritorniamo al CampingAcqua Fraggia, data la bellissima esperienza della volta prima

Due weekend fa, approfittando di uno dei pochi momenti di relax, abbiamo deciso di ritornare al CampingAcqua Fraggia, data la bellissima esperienza della volta prima! 

Come vi avevamo anticipato nello scorso post, i percorsi che partono dal campeggio sono moltissimi e bellissimi, seppur veramente faticosi!

 

Sull’altro versante della valle (rispetto alla volta precedente), proprio di fronte al campeggio, si può seguire un piacevole itinerario nella frescura del bosco:

 

La partenza avviene direttamente dal campeggio. Seguendo poi le strade comunali si raggiungono le indicazioni per i vari percorsi. Noi scegliamo la traversata dei Monti di Piuro e ci dirigiamo verso Pradella.
Ci prepariamo, quindi, ad una lunga e faticosa salita tra castagni che ci distraggono un po’ dalla nostra meta! Ma purtroppo castagne non ce ne sono, le hanno già prese tutte..
Consigliamo il classico abbigliamento “a cipolla”, scarpe da trekking, bastoni per le camminate, borraccia, qualcosina da mangiare durante il percorso..

 

 

Ed ecco il riassunto e la mappa della nostra camminata sportiva:
– DA BORGONUOVO A PRADELLA –
– DA PRADELLA A… (località senza nome sempre sui Monti di Piuro, per poi decidere di tornare indietro per evitare di fermarci a dormire nel bosco! Sarà per un’altra volta..) – 
 
 
Ma non è finita qui!
Perché dopo ben 14 ore di sonno andremo a…

In camper in Val chiavenna. E’ tempo di montagna, è tempo di trekking!

Il primo weekend di settembre decidiamo di dedicarlo ad un trekking

Il primo weekend di settembre decidiamo di dedicarlo ad un trekking.
Ci dirigiamo così verso la Val Chiavenna, anzi più precisamente verso la Val Bregaglia.
Il campeggio presso il quale sostiamo e da cui partono tutti i percorsi è il CampingAcqua Fraggia, situato proprio ai piedi delle meravigliose cascate dell’Acquafraggia! Queste cascate impressionarono persino Leonardo da Vinci…
Il campeggio è molto bello, in una posizione davvero sublime. Non troppo grande, pulito e molto tranquillo. Assolutamente consigliato per una gita sportiva ma anche rilassante 🙂
Un panino prima di iniziare la nostra scalata e siamo pronti!
Dal campeggio partono numerosissimi percorsi, sia per principianti sia per escursionisti esperti. E noi, forse un po’ pazzi, abbiamo scelto quelli più faticosi, sia all’andata sia al ritorno.
Partiamo dal campeggio e percorriamo un breve tratto costeggiando le cascate. Uno spettacolo davvero incantevole:
Dalle cascate abbiamo poi scelto il percorso più difficile, tutto fatto di scalini e tutto in salita: dai 485 mt ai 984 mt di altitudine fino a Savogno.
E una piccola pausa non può mancare presso il Rifugio Savogno:
Da Savogno poi continuiamo il nostro trekking verso Dasile (dai 957 mt ai 1059 mt di altitudine):
Per poi decidere di tornare verso il pomeriggio in campeggio, sempre scegliendo il percorso più tosto, a stento segnalato, ma ce l’abbiamo fatta e la soddisfazione è grande, seppur stremati:
E non c’è niente di più bello dell’arrivare a destinazione e scoprire un arcobaleno 🙂
Borgonuovo è il punto di partenza di numerosissimi itinerari escursionistici, tra alberi di castagne, noci e paesaggi bellissimi e molto caratteristici.
Vi consigliamo vivamente un trekking da queste parti e sicuramente ci ritorneremo anche noi per scoprire tutti gli altri segreti della Val Bregaglia e della Val Chiavenna!
🙂
Silvia & Denis

Toscana in camper: Scansano e il suo vino

Quindi, dopo un pomeriggio al mare, ci spostiamo verso Scansano alla ricerca di un agricampeggio che abbiamo trovato su internet

La voglia di mare era talmente tanta da non pensare che cercare posto in campeggio a Ferragosto sarebbe stata un’Odissea.. 😛
Da Orvieto ci dirigiamo verso Albinia, il luogo prescelto per la nostra settimana di mare e relax.
Albinia è situata in Maremma, lungo la costa tirrenica, ed è collegata con il promontorio dell’Argentario.
E per due come noi, originari della Puglia, innamorati sempre e solo di un unico mare, la prova del nove è sempre la stessa. E con soddisfazione possiamo dire che il mare di Albinia, il mare dell’Argentario, è bello! Ci trovavamo proprio di fronte all’Isola del Giglio e non lontani dall’Isola d’Elba.
Ma il 15 agosto posto per noi in campeggio proprio non c’era!
Quindi, dopo un pomeriggio al mare, ci spostiamo verso Scansano alla ricerca di un agricampeggio che abbiamo trovato su internet, l’AgriCamper Gli Olmi. Qui ci regaliamo una bella cena di Ferragosto e una notte in un posto sicuro e tranquillo oltre che bellissimo 🙂
La sosta costa 10 euro al giorno. L’AgriCamper è dotato di tutti i servizi.
Arriviamo all’ora del tramonto, che meraviglia!
Ma la vera sorpresa arriva proprio quando entriamo nell’Agriturismo, pronti per abbuffarci e convinti di passare una serata tranquilli, da soli… E invece… Troviamo una grande tavolata di ragazzi della nostra età e due signori, ospiti abituali dell’agriturismo nel periodo estivo, con due posti anche per noi 🙂 Accolti splendidamente dai “padroni di casa”, sì perché sembra proprio di essere a casa, sia per accoglienza, che per compagnia, che per bontà della cena! Un’esperienza davvero divertente 🙂
– Parmigiana di melanzane
– Spaghetti al pomodoro, aromatizzati all’aglio
– Grigliata di carne e verdure
– Torta di mele
PS: assicuratevi di avere lo stomaco vuoto, perché non finirete più di mangiare 😀
In foto non c’è neanche un decimo di quello che abbiamo trovato a tavola!
L’indomani, dopo una piccola sosta nel centro di Scansano per fare la spesa, finalmente troviamo posto in campeggio! Scegliamo il Camping Voltoncino (cliccate sul link per tutte le info).
Il Camping Voltoncino è davvero bello e tranquillo. Ottimo in estate, fresco e anche profumato perché si trova all’interno di una splendida pineta. Il mare è proprio a due passi, nella meravigliosa Costa d’Argento. Una vacanza veramente rilassante!
E quale occasione migliore per una grigliata di pesce?
Consigliatissime in queste occasioni le griglie usa e getta!
Che meraviglia i pomeriggi al mare!
E poi una serata passata alla notte bianca di Albinia:
Non mangiamo sempre, giuro 😛
Però.. Provate il Ristorante Voltoncino!
Arrivederci Estate, noi adesso siamo pronti per la nuova stagione 🙂
Un abbraccio a tutti voi che ci seguite,
Silvia & Denis