Il nostro viaggio in camper Estate 2016 su Google Maps

Ed ecco la sintesi delle tappe del nostro viaggio:

  • ANDATA verso Sud

da-vimodrone-mi-a-torre-pozzelle-ostuni-br-google-maps

  • RITORNO al Nord

da-torre-pozzelle-ostuni-br-a-vimodrone-mi-google-maps

S&D

Annunci

Sirolo, il gioiello della Riviera del Conero in camper Estate 2016

Sostiamo presso il Camping Reno, dove eravamo stati qualche anno prima per una vacanza in tenda

E con moltissimo dispiacere, iniziamo la risalita al Nord, a vacanze ormai concluse…

img_4291

img_4292

img_4295

img_4297

img_20160819_082830

Ma per consolarci decidiamo di non perdere neanche un giorno di mare e di sole e raggiungiamo Sirolo, un caratteristico paesino medioevale fra il verde del monte e il blu del mare, considerato “la perla dell’adriatico”: un prezioso scrigno d’arte incastonato in una paesaggio mozzafiato.

Sostiamo presso il Camping Reno, dove eravamo stati qualche anno prima per una vacanza in tenda. Il personale non è molto affabile ed il campeggio è piuttosto caro, ma rimane il più economico a Sirolo. Tuttavia, conoscendo già Sirolo ed il suo mare, facciamo questo piccolo sacrificio… Ahah!

img_4313

Spiagge selvagge, rupi scoscese, grotte, bianche rocce ricoperte di pinete che s’affacciano su acque trasparenti e profonde rendono Sirolo la meta ideale per chi è alla ricerca di una natura ancora incontaminata. Per raggiungere la spiaggia, quindi, dovete fare un piccolo trekking, ma la fatica verrà assolutamente premiata!

img_4321

img_4322

Ed è ora di tornare a casa, ma il traffico intenso ci obbliga a pranzare e cenare durante il viaggio. Ed è proprio grazie ad un App scoperta durante il viaggio che ci viziamo ulteriormente..

L’App è Fuori Casello, la prima guida che segnala i locali sicuri, dove mangiare a pochi minuti dai caselli autostradali e dalle uscite delle principali superstrade italiane. A pranzo ci fermiamo in un posto bellissimo e buonissimo: Quel Castello di Diegaro a Cesena

E a cena ci fermiamo a Fidenza al Parmamenù e Hostaria delle Terre Verdiane

img_20160820_210327

Le nostre vacanze estive terminano qui, ma di certo non abbandoniamo il nostro camper, che di km ne dovrà percorrere ancora tanti!

Speriamo di avervi trasmesso tanto entusiasmo e il nostro amore per la Puglia!

Nel prossimo post troverete un sunto su mappa di tutte le nostre tappe.

A presto,

S&D

Matera di sera Estate 2016

Io (Silvia) ho visitato Matera molte volte, ma ho iniziato ad amarla soprattutto negli ultimi anni

Io (Silvia) ho visitato Matera molte volte, ma ho iniziato ad amarla soprattutto negli ultimi anni. Denis invece ha avuto la fortuna di apprezzarla moltissimo sin dalla sua prima visita, lo scorso anno.

Matera, città della Basilicata, è facilmente raggiungibile da molti paesini pugliesi, come nel nostro caso da Castellaneta.

Quest’anno, però, abbiamo deciso di fare un percorso alternativo per scoprire tutte le meraviglie di Matera e abbiamo scelto un percorso con visita guidata. Arrivati a Matera in macchina (ricordiamo, però, agli amici camperisti che potranno trovare alcune aree di sosta vicine), iniziamo la nostra visita guidata ai Sassi, la città antica completamente scavata nella Roccia Calcarea, che nel 1993 è stata il primo sito dell’Italia meridionale ad essere stato iscritto alla lista dei patrimoni mondiali UNESCO.

I Sassi di Matera costituiscono la città antica di Matera. Insieme al Sasso “Caveoso”, Sasso “Barisano” e al rione “Civita”, formano un complesso nucleo urbano. I Sassi di Matera sono stati iscritti nella lista dei patrimoni dell’umanità dall’UNESCO nel 1993. Sono stati il primo sito iscritto dell’Italia meridionale.

img_20160817_193830

La passeggiata all’interno del Sasso Caveoso è la parte più suggestiva e antica  dei Sassi rimasta autentica nel corso del tempo.

Interessante anche la visita nella Casa Grotta tipicamente arredata, con mobili e attrezzi d’epoca per avere un’idea precisa di come  era organizzata la vita contadina  nelle case dei Sassi.

img_4285

Nel 2014 Matera è stata nominata Capitale europea della cultura per il 2019. Beh, comunque c’è sempre una buona occasione per andarci!

img_4287

img_4290

Il nostro tour estivo sta per finire…

S&D

Le pale eoliche di Castellaneta Estate 2016

Un paesaggio tipico di regioni come Puglia e Basilicata, dai colori molto caldi, con cieli azzurrissimi

Questo sarà un post di poche parole, perché non c’è molto da raccontare, ma tanto da vedere!

 

Un paesaggio tipico di regioni come Puglia e Basilicata, dai colori molto caldi, con cieli azzurrissimi e… le accattivanti pale eoliche. Sì, perché hanno un certo fascino. Non pensate?

Dove ci troviamo? Dispersi a Castellaneta 😁

img_4225

img_4227

img_4229

img_4230

img_4231

img_4234

img_4235

img_4236

img_4237

img_4239

 

 

 

 

A presto,

S&D

Ferragosto a Castellaneta Estate 2016

Il Ferragosto è un po’ come il Natale per noi terroni 😆

Si festeggia in famiglia e si riesce a stare incollati alla tavola per delle ore! Raggiungiamo quindi la mia famiglia (Silvia) a Castellaneta, la città di Rodolfo Valentino, in provincia di Taranto.

Qui è rimasto quasi tutto intatto in ricordo dei nonni 😚

2016-12-30-19-44-33

Tutto è pronto per il super pranzo da Peucezia:

È solo un assaggio, tutto il resto non è stato neanche fotografato!!

img_20160815_140503

img_20160815_145111

img_20160815_181044

E per favorire la digestione potrete approfittare del meraviglioso paesaggio nei dintorni del ristorante per una passeggiata lungo la Gravina di Castellaneta o Gravina Grande (che cinge il borgo antico). È una tra le più grandi e spettacolari gravine della Puglia. Si estende per una decina di chilometri con svariate anse, profonda nel suo punto massimo 145 m e larga fino a circa 300 m. Lungo il suo percorso sono presenti vari insediamenti storico-archeologici.

Il vostro camper lo potrete parcheggiare proprio di fronte al ristorante, anche in caso di soste più lunghe. Noi invece lo abbiamo lasciato sotto casa.

S&D

Vento d’estate a Torre Pozzelle in camper Estate 2016

Le giornate più belle iniziano proprio così: una colazione al bar e un buon libro sdraiati sull’amaca

Le giornate più belle iniziano proprio così: una colazione al bar e un buon libro sdraiati sull’amaca 😏

E continuano con una giornata di mare, sole e relax in camper 😊

2016-12-30-19-07-36

2016-12-30-19-08-20

S&D

Ostuni by night in camper Estate 2016

Ostuni, la città bianca, un’altra meraviglia pugliese da non perdere. Di sera, poi, la magia si amplifica. Potrete parcheggiare il vostro camper sempre in via Tommasi all’interno del parcheggio comunale.

Ostuni, la città bianca, un’altra meraviglia pugliese da non perdere. Di sera, poi, la magia si amplifica. Potrete parcheggiare il vostro camper sempre in via Tommasi all’interno del parcheggio comunale.

Cominciate la visita dalla Colonna di Sant’Oronzo in piazza della Libertà, immaginando il “suo” punto di vista: all’alto del suo obelisco, il patrono guarda a 360 gradi l’orizzonte fra le colline e il mare.

2016-12-30-11-26-09

Salite per via Cattedrale attraverso la città vecchia, la “Terra”, fra case immacolate spesso scavate nella roccia, archi e palazzi gentilizi, scorci barocchi e chiese di pietra dorata, botteghe artigianali. Il bello è abbandonare la via più battuta e perdersi per vicoli, scale e piazzette, fino alla quattrocentesca Concattedrale dedicata a Santa Maria dell’Assunzione.

Qui si coltiva l’arte dei fischietti di terracotta, di “pumi” e “pigne” benauguranti in ceramica, di sandali in cuoio. Difficile resistere.

E quel che ci vuole è una bella cena presso l’Osteria Divino Salentino:

Ostuni è la città più luminosa del brindisino. Non perché sia in una particolare posizione che la rende meglio esposta al sole, ma la bomboniera risplende di luce propria, grazie alla candida calce che riveste gli edifici del suo centro storico.

2016-12-30-11-46-27

Ostuni è una tappa obbligatoria, non ve ne pentirete!

S&D

In bici tra gli ulivi millenari. Puglia in camper Estate 2016

Il percorso con le bici in natura è l’ideale per scoprire le tante meraviglie presenti tra la splendida costa pugliese e i grandi ulivi della piana degli ulivi secolari.

Ed è ora di fare un po’ di movimento!

Arriviamo ad Ostuni in camper e ne approfittiamo per scaricarlo in un’area apposita nella zona del centro, sotto le mura:

2016-12-30-09-18-53

Raggiungiamo poi la Masseria Lamasanta, in area di Costa Merlata ad Ostuni:

2016-12-30-09-20-32

Prendiamo le nostre bici insieme ad un gruppo di ragazzi e alla nostra guida e percorriamo bellissimi sentieri immersi nella macchia mediterranea tra le colorate fioriture.

2016-12-30-09-21-58

 

 

 

Il percorso con le bici in natura è l’ideale per scoprire le tante meraviglie presenti tra la splendida costa pugliese e i grandi ulivi della piana degli ulivi secolari.

2016-12-30-09-31-08

Trascorriamo un pomeriggio ventilato alla scoperta di luoghi di enorme interesse naturalistico percorrendo alcuni sentieri immersi in una piccola oasi naturale, tra i profumi della macchia e della primavera. Un percorso di bassa difficoltà tra i sentieri del mare e quelli delle meravigliose sculture di ulivi secolari presenti lungo la via Traiana. L’itinerario si svolge nel territorio di Ostuni, è di bassa difficoltà ed è adatto anche a chi raramente prende la bici. Si può prendere una delle bici dei Millenari di Puglia oppure portare la propria. Durante il percorso non mancherà l’incontro con alcuni ulivi monumentali unici e meravigliose dalle forme scultoree e dimensioni mastodontiche.

2016-12-30-09-32-10
L’itinerario è di quasi 15 km ad anello e si conclude al tramonto.

2016-12-30-09-32-41

 

2016-12-30-09-34-59
Il costo della cicloescursione comprensiva della bici è di 12 €, mentre per chi viene con bici propria è di 8 €.

2016-12-30-09-37-21

2016-12-30-09-38-43

 

2016-12-30-09-43-08

2016-12-30-09-43-41
Per partecipare all’escursione in bicicletta è necessario prenotare alla segreteria di Millenari di Puglia chiamando al numero 373.5293970 anche su whatsapp.

2016-12-30-09-44-48

Consigliamo questa escursione proprio a tutti, grandi e piccini! Il paesaggio è  assolutamente spettacolare e le novità da scoprire moltissime! Annusate poi questa rucola selvatica 🙂

2016-12-30-09-45-56

S&D