I Borghi più Belli d’Italia visitati in camper

Quest’associazione, nata nel 2001, conta al 2017 ben 271 borghi presenti sul territorio italiano.

Annunci

“Il fascino dell’Italia nascosta” può essere scoperto visitando i Borghi piú Belli d’Italia. Quest’associazione, nata nel 2001, conta al 2017 ben 271 borghi presenti sul territorio italiano. Questi piccoli tesori rappresentano uno spiccato interesse storico e artistico. Possono essere vissuti e scoperti appieno proprio grazie ai viaggi in camper. Infatti, risultano sconosciuti ai più e spesso ci è capitato di finirci inaspettatamente. Con questo post vogliamo presentarvi tutti i borghi che abbiamo avuto il piacere di visitare nei nostri viaggi in camper.

Gardone Riviera è conosciuta anche come la Città Giardino. Qui non perdetevi il Vittoriale degli Italiani, che ci ricorda Gabriele D’Annunzio. Vi consigliamo di visitare anche il Giardino Botanico di André Heller, un vero giardino paradiso, il più sontuoso dei giardini dell’Eden!

Il tramonto più magico e colorato di sempre, passeggiate a piedi o in bicicletta su sentieri attrezzati per girare una delle più belle isole dei laghi lombardi. Non a caso l’artista Christo decise di affascinare proprio qui i turisti e gli abitanti di Sulzano con i suoi floating piers.

tramonto

barca

Castell’Arquato è un borgo d’arte di straordinaria bellezza. L’atmosfera è suggestiva ed è molto intrigante perdersi tra i suoi vicoletti.

E sempre nel piacentino potrete scoprire l’incanto di un altro dei Borghi più Belli d’Italia. Si tratta di un borgo-castello, dove tutto sembra un labirinto.

Anghiari è uno splendido borgo medievale che domina la valle dell’alto Tevere. Le sue mura sono duecentesche ed il centro è ricco di botteghe di antiquariato e restauro.

Citerna ha avuto una posizione strategica nella storia, circondata dalla Romagna, dalle Marche e dalla Toscana. La caratteristica principale del borgo sono i camminamenti, percorribili a piedi, dai quali è possibile ammirare il paesaggio e l’intera Val Tiberina.

IMG_3856

IMG_3858

Norcia è stata sicuramente la meta più toccante di questi anni in camper. Purtroppo quasi tutto è andato distrutto a causa del terremoto, ma il nucleo storico di Norcia rimane carico di storia e di ricordi. La speranza è quella di tornare per vederla risplendere al più presto.

Untitled design (39)

Spello è un preziosissimo borgo in cui perdersi tra i vicoletti e le case fiorite. Un incanto nel cuore dell’Umbria, tutto da ammirare!

Untitled design (21)

Untitled design (26)

Poco distante dalla Foresta Umbra, suggestivo nel giorno di San Valentino perchè ci troviamo nel paese dell’amore con il suo Vicolo del Bacio.

E siamo solo all’inizio!

Curiosate qui per avere un’idea di quanto c’è ancora da scoprire! Buon viaggio 🙂

S&D

Annunci

I migliori weekend nel Nord Italia che puoi fare solo con un camper

Ci sono luoghi del Nord Italia che, per una serie di motivi, difficilmente andrai a visitare senza un camper.

Ci sono luoghi del Nord Italia che, per una serie di motivi, difficilmente andrai a visitare senza un camper.

Abbiamo stilato una classifica dei migliori weekend che abbiamo trascorso in questi anni, partendo da Milano. Ci siamo accorti che questi luoghi difficilmente possono essere scoperti se non con un camper, a causa della complicata organizzazione con alberghi e spostamenti, dell’isolamento di questi luoghi lontani dalle grandi arterie stradali e da altri grandi centri, oppure troppo piccoli perchè valga la pena prenotare un albergo per una visita che si risolve in poche ore. Insomma, il problema è principalmente logistico, ma grazie alle nostre case mobili lo scomodo diventa comodo.

Abbiamo raccolto in questo post i luoghi che hanno ci hanno sorpreso per le loro peculiarità: delle vere e proprie perle da scoprire all’interno del nostro territorio.  In questi anni abbiamo custodito gelosamente le nostre piccole grandi scoperte. Ma oggi vogliamo condividerle con voi.

#1 – Castell’Arquato e la Fortezza di Bardi

Due tappe per un weekend medievale a 100 km da Milano.

Castell’Arquato è uno dei Borghi più Belli di Italia in provincia di Piacenza, un po’ lontano dall’autostrada Milano-Bologna. Tra le sue vie si respira un’aria medievale che lascia stupiti. E’ un piccolo paesino curatissimo, che regala splendidi panorami, situato leggermente in collina. Le viuzze del borgo conducono ad uno splendito Castello. Una vera perla.

Da Castell’Arquato ci si addrentra ancora di più nell’entroterra per arrivare a Bardi. Nel centro del paese è presente un’area sosta gratuita dove è possibile dormire davanti ad un splendido panorama fatto di colline verdi e un Castello con annesso Fantasma. Un esperienza da brividi.

#2 – Trekking a San Rocco

La Liguria la conosciamo tutti, spesso noi camperisti soffriamo un po’ nel guidare per le strette strade liguri, anche a causa dell’affollamento, ma sopra Camogli esiste un’area sosta strategica che può essere sfruttata da noi camperisti. Si trova a San Rocco. Ma perchè quest’area sosta è così importante? In fondo è solo un caro parcheggio senza servizi. Il punto è che da qui partono una serie di percorsi di trekking che portano dovunque, passando all’interno del parco del Portofino, tra panorami mozzafiato e boschi mediterranei. E’ possibile godere qui della vera essenza della Liguria. Una vera goduria.

#3 – Cascate Acquafraggia, Val Chiavenna

Chiavenna ed un campeggio sotto le Cascate dell’Acquafraggia. Lo spettacolo è assicurato per un weekend di relax e trekking. A quanto pare sono le cascate più alte d’Europa!

#4 – La Strada Romantica delle Langhe e del Roero

I Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato sono iscritti alla Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO. Non a caso! E uno dei percorsi più suggestivi che vi consigliamo proprio nel giorno di San Valentino è la Strada Romantica, percorribile con un trekking molto godibile fra i vigneti. Noi consigliamo di andarci in autunno per godere degli splendidi panorami e dei colori caldi che scaldano il cuore.

img_4457

#5 – Vigoleno

La visita di questo minuscolo borgo medievale è d’obbligo: sarà una vista velocissima ma stupefacente. Basterà arrivare nella piazza centrale per capire immediatamente di essere arrivati in un posto speciale e raro.

#5 – Ameglia

Un weekend nella Lunigiana per visitare Ameglia. Lasceremo il nostro camper sul mare e risaliremo a piedi per visitare questo splendido borgo arroccato su un promontorio. Le sue strettissime viettine sono davvero graziose.

IMG_5939

S&D

Castell’Arquato: Città d’Arte, Città del Vino in camper

Il parcheggio per auto e camper si trova proprio all’inizio del borgo. La visita è spettacolare

“Pe, andiamo a Bardi, ma non prendiamo l’autostrada, ammiriamo un po’ le colline piacentine…”

E fu così che prima di andare a Bardi, ci fermammo a Castell’Arquato, perché, letto il nome su un cartello stradale, pensai: “Dev’essere bella, mi pare di aver sentito dire”, e avevo sentito molto bene 🙂
Il parcheggio per auto e camper si trova proprio all’inizio del borgo. Essendo però una giornata ricca di eventi, il parcheggio per i camper era stato spostato a qualche centinaia di metri rispetto al centro storico, in un’area molto tranquilla, nei pressi del campo sportivo.

Un pranzetto leggero e veloce e partiamo alla scoperta di Castell’Arquato!

Il borgo è in festa per il Monterosso Val D’Arda Festival, una manifestazione pensata per far conoscere il vino Monterosso, che ha origine nei pressi di Castell’Arquato, e ovviamente questo bellissimo borgo.
La gente che vi partecipa è tantissima e passeggia con un calice “appeso” al collo, pronto ad essere riempito di cantina in cantina con le diverse varietà di vino.
Purtroppo, o per fortuna, il vino non mi piace, quindi non perdetevi il prossimo Festival e andate ad assaggiarlo 🙂
Magari con un buonissimo gnocco fritto piacentino, a cui noi non abbiamo proprio rinunciato!!

 

E Castell’Arquato è una vera chicca!
La meravigliosa Rocca Viscontea ed il Palazzo del Duca
Non a caso si classifica tra i borghi più belli d’Italia!
Lasciata Castell’Arquato, a malincuore, ci spostiamo verso Bardi… Ma prima vi consigliamo di fare benzina! Perché la strada sarà lunga e senza benzinai 😛
Silvia & Denis