In camper sul lago: Desenzano del Garda e Peschiera del Garda

Vieni con noi a Desenzano del Garda e Peschiera del Garda, naturalmente a bordo del tuo camper!

Annunci

La Lombardia, si sa, è la regione dei laghi.

Ci avete seguiti in passato nelle nostre tappe sul Lago d’Iseo (v. La magia del Lago d’Iseo al tramonto e Miracolo: Christo s’è fermato sul Lago di Iseo!) e sul Lago di Garda (v. Camper con vista lago…succede a Sirmione!Il Vittoriale degli Italiani & Brescia in camperMercatini di Natale di Rovereto – Riva del Garda – Franciacorta e L’autunno al Parco Sigurtà in camper), ma i nostri viaggi continuano e questa volta visitiamo insieme in primavera Desenzano del Garda.

Desenzano è una città dinamica e vivace, tra le più famose e suggestive sul Lago di Garda. Questo paesino è la meta ideale per chi, come noi, desidera trascorrere una vacanza in perfetto equilibrio tra relax, svago e natura. Abbiamo sostato presso l’area camper La Spiaggia, che si trova sulla lunga strada che costeggia tutto il Lago di Garda e che vi consente di ammirare tutti i bei centri e i magnifici paesaggi che lo circondano.

DESENZANO DEL GARDA

CLEARANCE

Abbiamo passeggiato sul lungolago con il nostro piccolo Filippo, chi a piedi (papà), chi nel passeggino (Filippo) e chi sul monopattino (mamma). Ci siamo rilassati sulle lunghe spiagge sassose, abbiamo naturalmente fatto un po’ di shopping per le vie del centro storico, abbiamo bevuto un aperitivo vista lago e pranzato sempre con vista.

time wasted at the lake is time well spent

time wasted at the lake is time well spent (1)

Il giorno dopo ci siamo spostati a Peschiera del Garda, un borgo affacciato sul lago che ha anche delle belle e caratteristiche spiagge che meritano una piccola sosta rilassante e la consueta passeggiata sul lungolago. Abbiamo sostato presso l’Area Camper Peschiera.

CLEARANCE (1)

Cosa vedere a Peschiera? Canali e ponti, belle chiese e palazzi storici, fortificazioni e piccoli moli dove sostano le barche. E’ una meta perfetta per una piccola gita fuori porta, anche di un solo giorno.

Untitled design

S&D

 

 

 

 

 

Annunci

Come preparare il camper per la sosta invernale

L’inutilizzo spesso è molto dannoso, perciò è necessario preparare il proprio camper per le lunghe soste invernali

Quest’anno a causa del lieto evento preannunciato nei post precendenti il nostro camper rimarrà fermo diversi mesi. Gli inverni passati abbiamo sempre fatto almeno un’uscita al mese e non prendevamo parecchi accorgimenti. Ma, considerando che faremo una pausa  di circa 6/7 mesi questa volta, dobbiamo proteggere il nostro camper dal freddo e dal lungo inutilizzo. Rimarrà parcheggiato in rimessaggio e all’aperto.

Il nostro Camper ha più di 20 anni e per esperienza quando il nostro mezzo rimane fermo in sosta si rompe, succede sempre così. Certo, sono solo piccole magagne che Denis risolve da solo ma a volte è stato necessario portarlo dal meccanico.

Quindi, per quest’inverno noi ci prenderemo cura del nostro “Pesciolhome” in questo modo:

1. Staccare batterie: Quando il camper è in rimessaggio, è la prima cosa da fare a meno che tu non abbia un pannellone solare policristallino da 180w. “Per quest’inverno siamo carichi!”

IMG_7417

2. Svuotare i serbatoi e tenere aperti i rubinetti per evitare che le temperature basse facciano congelare l’acqua nei tubi. L’acqua, congelando, aumenta di volume e spacca letteralmente i tubi.

3. Svuotare il Boiler per lo stesso motivo. In esso è contenuta tanta acqua e bisogna eliminarla per evitare che congeli per il freddo invernale.

4. Sollevare i tergicristalli per preservarli.

IMG_7404

5. Mettere in moto e spostare il camper almeno una volta al mese per cambiare la posizione delle gomme e per mantenere “vivo” il motore e il suo olio.

6. Utilizzare un additivo invernale da mettere nel serbatorio del diesel per gelo e per proteggere motore.

IMG_7415

7. Controllare il tetto del camper: non devono crearsi ristagni d’acqua per pendenze scorrette. Per ovviare a questo, utilizzate i soliti piedini di livellamento da posizionare sotto le ruote per creare una pendenza adeguata a far scorrere l’acqua piovana via dal vostro tetto.

IMG_7402

8. Posizionare all’interno degli armadi dei piccoli deumidificatori a sale per abbassare l’umidità che inevitabilmente verrà a crearsi.

IMG_7408

9. Frigorifero da tenere leggermente aperto per far circolare all’interno un po’ d’aria.

IMG_7407

10. Chiudere solo parzialmente gli oscuranti cosicché il sole possa entrare in parte nella cellula per scaldare un minimo l’ambiente all’interno del mezzo. Questo accorgimento fa abbassare l’umidità.

IMG_7418

Queste sono le attenzioni che abbiamo deciso di dedicare al nostro Motorhome per la lunga sosta invernale. Sperando che limitino i danni causati dall’inutilizzo.

A presto,

S&D

 

Perchè andare in campeggio in Maremma? Seconda tappa Estate 2018

Tuffati nelle acque più belle della Toscana e trascorri un’estate davvero rilassante con il tuo camper

La seconda tappa della nostra Estate 2018 prevede la sosta in un altro campeggio situato nella Maremma Toscana. Nel post precedente potete leggere per quali motivi consigliamo di scegliere questi luoghi per le vostre vacanze estive.

Il campeggio scelto, dopo una attenta analisi, è l’International camping Baia Verde situato a Punta Ala. E’ diverso dal precedente e vorremmo descrivervi le sue qualità.

Prima di tutto, le piazzole sono molto ampie e non delimitate da vegetazione spontanea. Tutta l’area si trova in un bosco di pini marittimi. La prima cosa che abbiamo notato rispetto al precedente campeggio riguarda la luminosità del luogo, che risulta molto piacevole, sopratutto al tramonto. Il camping ovviamente è ben organizzaro con animazione e strutture che vanno a completare l’offerta, esempio: sala giochi, campo da calcetto, Percorso Vita, noleggio bike, due ristoranti, market con banco, bazar con edicola e libreria, parrucchiera, estetista, macelleria, pescheria e negozio di frutta e verdura. Abbiamo elencato tutto e vi possiamo assicurare che sembra di essere in un picccolo paesino. Il campeggio è grande ma non immenso e la vicinanza al mare è garantita.

 

IMG-20180827-WA0004-01

Un’altra grande qualità riguarda soprattutto i tre negozi che abbiamo citato sopra: Macelleria, Pescheria e Frutta e Verdura. Questi sono gestiti alla grande, hanno prezzi onesti e prodotti di qualità e vi consigliamo di munirvi di un bel barbecue, come abbiamo fatto noi, per godere delle specialità culinarie del luogo: tra grigliate di pesce e bistecche alla Fiorentina abbiamo saputo dare del nostro meglio. Ecco solo alcuni esempi, per il resto vi rimandiamo alle nostre preziose Ricette

Ma alla domanda: Il mare com’è?

Rispondiamo che è davvero bello, forse migliore di quello del campeggio precedente. Ma soprattutto questa e le spiagge adiacenti risulatano essere le piú blasonate della costa maremmana. Denis ne ha raggiunte alcune attraverso dei percorsi di mountain bike che partono direttamente dal campeggio, ecco qualche foto di mare e panorami:

IMG_20180827_154311-01

 

Se non avete una bicicletta, potete tranquillamente affittarla o nello stesso campeggio oppure nei ditorni appena fuori.

In dieci giorni non abbiamo mai sentito l’esigenza di passare le serate fuori dal campeggio e ci siamo dedicati interamente al relax.

Anche questo campeggio è pensato a misura di bambino con strutture dedicate, attività e animazione.

La nostra Estate 2018 si conclude qua. Non prenderemo il nostro Pesciolhome per un bel po’ di tempo, perchè una piccola e dolce novità (come avrete intuito) è in arrivo! Forse faremo altri viaggi nella primavera del 2019, o forse prima, chissà! Ma continuate a seguirci leggendo i nostri post tematici.

A presto,

S&D

Perché andare in campeggio in Maremma? Prima tappa Estate 2018

Tuffati nelle acque più belle della Toscana e trascorri un’estate davvero rilassante con il tuo camper

Quest’anno per le nostre vacanze estive abbiamo scelto una metà che è prerogativa di relax, bel mare, buon cibo e piacevoli paesaggi. Una vera goduria. Per avere questo abbiamo deciso di scegliere due campeggi della Maremma Toscana, partendo come sempre da Milano e sostando per qualche giorno con la famiglia nella Valtiberina.

IMG_20180821_094239_265

Questo post sarà dedicato proprio alla Maremma, ne esalteremo le qualità e cercheremo di convincervi a passare le vostre vacanze estive proprio qui.

20180830_215200_0001

È la seconda estate in Maremma, la prima fu 4 anni fa e qui potete leggere il nostro resoconto di viaggio.

La Maremma oggi si presenta come una terra dai piacevolissimi colori, la sua vegetazione sulla costa fa pensare proprio al Mediterraneo. È una terra selvaggia e con pochissima densità di popolazione, questo dipende dalla sua storia che contrasta con l’attuale bellezza del paesaggio. In epoche antiche questi territori erano paludosi e non bonificati, in passato si verificavano invasioni di cavallette e pestilenze di malaria, tanto da rendere questa zona un inferno praticamente disabitato. E non è un caso che un’imprecazione tipica toscana sia proprio: “Maremma Maiala…!” Solo nel Novecento il territorio è stato bonificato e reso vivibile e vi possiamo assicurare che non abbiamo visto nessuna cavalletta nei campeggi che abbiamo scelto.

Ed è proprio di campeggi che vogliamo continuare a parlare. Per la nostra prima tappa di questa estate 2018 abbiamo scelto il Camping Maremma Sans Souci di Castiglione Della Pescaia.

Il camping è situato a 3 km da Castiglione Della Pescaia, questo splendido borgo mediavale è raggiungibile in 5 minuti di autobus, proprio dal campeggio.

Esso è immerso nella vegetazione mediterranea e ci è apparso stupendo per una peculiarità mai vista da nessuna parte. Infatti vorremo parlarvi delle piazzole, esse sono tutte delimitate da vegetazione spontanea, infatti la privacy è assicurata ma sopratutto ci si sente immersi in un bosco. Ma vi possiamo assicurare che questo è un paradiso.

IMG_7257-01

Ma il resto del campeggio com’è?

È ben servito, pulito e organizzato. Grande il giusto e ben frequentato. Le prime piazzole sono situate a 50 metri dal mare.

A proposito, il mare?

Il mare é molto bello, é difficile trovare di meglio in Toscana. Ma sopratutto è pulitissimo.

Fatte le presentazioni, ora è arrivato il momento di godersi un po’ di mare, sole e come sempre un’ottima cucina. Ed ecco alcune delle nostre gustose Ricette Segrete da preparare sul Barbecue a Gas

20180824_150629_000120180825_160423_0001

Ma non solo:

IMG_20180826_131834

Un paio di sere le dedichiamo alla visita di Castiglione Della Pescaia, un borgo medievale molto suggestivo.

0_20180830_220401_0001

 

IMG_7317-01

IMG_7339

PicMonkey Image

Prima di chiudere questo post vorremo fare un’ultima considerazione. Se avete dei bambini non potete scegliere di meglio di un campeggio nella Maremma Toscana… 🙂

IMG-20180827-WA0002-01

S&D

Vicenza e le meraviglie palladiane in camper

Parcheggiare il vostro camper a Vicenza è semplice e comodo.

Parcheggiare il vostro camper a Vicenza è semplice e comodo! Ampi parcheggi a sbarra con servizi specifici per i camper sono disponibili appena fuori le mura e permettono di raggiungere il centro storico in pochi minuti utilizzando il servizio autobus senza pagare ulteriori biglietti. E’ sufficiente infatti quello dell’area sosta.

Il biglietto di sosta e servizio navetta A/R per i camper copre il conducente e 4 passeggeri. Le tratte A/R devono essere effettuate entro 24 ore dalla sosta e hanno una validità di 90 + 90 minuti con obbligo di obliterazione appena saliti a bordo della navetta. Nel costo complessivo di 8,40 euro sono inclusi il camper service in omaggio e il parcheggio del mezzo. Passeggeri e conducente devono viaggiare assieme sull’autobus.

Distanza media dal centro: 2 km.
Tempo di percorrenza in CentroBus stimato: 7 minuti.

Osservando il breve percorso che ci porta in centro notiamo che Vicenza è una città ricca d’acqua, i suoi canali sono molto suggestivi anche per il verde intorno.

IMG_7231

IMG_7235

Arrivati in centro percorriamo il Corso Andrea Palladio e ammiriamo i palazzi e i portici molto caratteristici della città.

IMG_7237

IMG_7239

IMG_7240

Arrivati in Piazza dei Signori rimaniamo colpiti dalla maestosità della Basilica Palladiana.

Il campanile, i portici e la cupola (progettata dal Palladio) nel complesso creano uno stupefacente effetto visivo che esprime tutta la bellezza di questa città. In un attimo veniamo ricompensati dalla visita di Vicenza.

IMG_7241

IMG_7242

IMG_7243

IMG_7244

IMG_7245

IMG_7246

IMG_7247

Decidiamo poi di cercare un ristorante tipico e lo troviamo proprio davanti allo stupendo Duomo di Vicenza: in un contesto soprendentemente tranquillo pranziamo con le tipiche specialità Vicentine presso il ristorante Al Ritrovo.

IMG_7251

Sip

Al prossimo viaggio 🙂

S&D

Visitare Treviso in camper in un weekend di sole e sapori

Arriviamo il venerdì sera e trascorriamo la nottata nell’area sosta vicino al centro

Ecco un’idea di weekend da trascorere quasi interamente nella città di Treviso, in Veneto.

Partiamo come sempre da Milano il venerdì sera. In 3 ore raggiungiamo l’area sosta gratuita in via Castello d’Amore, 7. E’ situata a 10 minuti a piedi dal centro, ci troviamo nel parcheggio adiacente allo stadio. Nonostante questo, la zona è piacevole per la presenza di tanti alberi e un parchetto. L’area sosta ha solo una decina di posti, ma noi riusciamo a parcheggiare insieme ad altri camper nell’area dedicata alle auto. E’ il weekend del 25 aprile che offre la possibilità di un lungo ponte fino al 1° maggio ed i camper presenti saranno una trentina. In ques’area c’è la possibilità di effettuare il carico e lo scarico: tutto gratis.

IMG_7142

La mattina ci svegliamo con un sole e una temperatura estiva, una veloce colazione e di corsa ci dirigiamo verso il centro città.

IMG_7143

IMG_7144

IMG_7145

A Treviso in un attimo si entra nel mondo delle acque del centro storico. Il fiume Sile rende questa città molto caratteristica e romantica, ideale per un weekend in coppia.

IMG_7151

IMG_7152

IMG_7153

A poca distanza da questo luogo da cartolina troviamo la caratteristica Pescheria, una piccola isola dove si svolge il tradizionale mercato del pesce, nei cui pressi esistono ancora ruote di mulini e palazzi antichi. Qui ci facciamo subito ingolosire e compriamo un trancio di salmone e due sogliole da cucinare in camper per pranzo.

Ci troviamo in una zona molto viva, grazie al mercato del sabato mattina, ai locali storici, ai mulini e ai salici.

IMG_7162

IMG_7163

IMG_7164

Passeggiare per Treviso significa anche perdersi per le sue stradine e scoprire angoli nascosti, che è sicuramente una delle nostre attività preferite in qualsiasi città che visitiamo durante le nostre uscite in camper.

E in Veneto si può rinunciare ad un Prosecco? Diremmo proprio di no!

TRAMEZZINO & BOLLICINE

E’ uno dei locali più vecchi e caratteristici della città, decisamente piccolo al suo interno. Alle pareti sono appesi una serie di targhe con riportati i detti di una volta e i cellulari più vecchi.

Avete imparato a conoscerci e sicuramente saprete che mangiamo sempre 🙂 Ma soprattutto ci piace provare, sperimentare, cambiare. Ed il nostro pranzo prevede cous cous con verdure e pesce fresco in padella. Tutto rigorosamente homemade e handmade con le prelibatezze comprate in pescheria e al mercato al mattino:

PESCE

Un altro angolo da cartolina che vediamo dopo il pranzo è il Canale dei Buranelli:

IMG_7211

IMG_7200

E di sera, altro giro, altra mangiata. Prima un aperitivo da Basilico Tredici con il tipico spritz e poi una cena nel bellissimo ristorante Odeon La Colonna:

31493357_175234833165864_2848555141160763392_n

IMG_7225

Che dire ancora? Una giornata perfetta!

Ma il nostro weekend non finisce qui.

S&D

 

Viareggio: il nostro weekend di Pasqua in camper

Vogliamo tornare a Viareggio dopo quattro anni dalle nostre prime uscite in camper. Abbiamo scelto di concludere la nostra Pasqua 2018 proprio qui.

Vogliamo tornare a Viareggio dopo quattro anni dalle nostre prime uscite in camper. Abbiamo scelto di concludere la nostra Pasqua 2018 proprio qui.

Abbiamo trascorso la nostra Pasquetta godendoci il sole,  il mare e buon cibo grande compagno da scoprire durante tutti i nostri viaggi in camper. Anche questa volta decidiamo di sostare in un  campeggio,  scegliamo il Camping Paradiso.

Untitled design

Arrivati nel tardo pomeriggio, decidiamo di fare una passeggiata al mare e trascorrere poi una serata a Viareggio per cenare in un piccolo ristorante di pesce.

Untitled design (1)

Untitled design (2)

La mattina di Pasquetta la passiamo al mare, dal campeggio la spiaggia è raggiungibile a piedi dopo 20 minuti di piacevole camminata nel parco naturale di Massaciuccoli.

Untitled design (3)

Untitled design (4)

E a pranzo arriva il momento tanto atteso, quello di affilare i coltelli e provare il nuovo barbecue. Il nostro camper Super America 595 ha gli allacci esterni di acqua e gas e proprio questo ci permette di attaccare il barbecue. La comodità é impareggiabile rispetto alla carbonella, anche se il gusto ne risente un po’. Tuttavia, il mondo dei barbecue a gas é molto sofisticato: in vendita trovate dei legnetti che permettono di affumicare la carne per conferire dei sapori più convincenti. Promettiamo che la prossima volta impareremo ad usare questi accorgimenti e magari, perché no, inseriremo sul blog qualche nuova ricetta da fare col nuovo barbecue.

BBQ

Untitled design (5)

E, dopo una gustosa grigliata, si parte per ritornare a casa..

A presto,

S&D

 

Lucca: il nostro weekend di Pasqua in camper

Da Pisa ci siamo spostati a Lucca col nostro camper: il percorso è stato piacevole e molto breve e in mezz’ora siamo arrivati nell’area sosta Park Luporini. L’area era affollatissima ma abbiamo trovato lo stesso un posticino per il nostro Pesciolhome. Quest’area sosta molto vicina al centro è un semplice parcheggio cittadino ma possiede il carico e lo scarico e una cassa elettronica per il pagamento.

parcheggio

Lucca è famosissima per le sue maestose mura. Non è tanto l’altezza a stupire (12 metri) ma la lunghezza di 4 chilometri e la larghezza di 30 metri.

photography

Qui si può passeggiare, correre, fare sport e godersi il bellissimo panorama!

Lucca ha anche un centro storico molto grande e le sue viettine fanno respirare un’aria medievale particolare, cerchiamo di immaginarla durante il Lucca Comics con 300 mila persone… Per fortuna, noi riusciamo a visitarla in tutta tranquillità.

lucca

lucca2

Uno dei luoghi che abbiamo più apprezzato è Piazza San Michele:

lucca4

La chiesa di San Michele si trova nell’omonima piazza dove un tempo sorgeva il Foro Romano. Colpisce per l’altissima facciata che si sopraeleva di quattro metri rispetto al tetto e su cui spicca un San Michele Arcangelo nell’atto di uccidere il Drago.

lucca5

lucca3

Nel centro storico rimaniamo a bocca aperta in mezzo a Piazza dell’Anfiteatro. La sua struttura ovale edificata sui resti di un anfiteatro romano è sorprendente. Sembra una piazza senza vie d’accesso, infatti non ci sono vere e proprie strade per entrare, ma si arriva passando sotto a piccoli porticati. Questa particolarità rende la visione d’insieme di grande effetto, le piccole casette con i panni distesi ai balconi ci fanno sentire in una piazza popolare tipica italiana.

lucca6

lucca7

lucca8

Passeggiando, spuntiamo davanti alla chiesa di San Frediano, uno dei luoghi di culto più antichi di Lucca. Colpisce per il mosaico sulla facciata:

lucca9

E come in ogni città, non si può perdere il Duomo:

lucca10

E come di consueto, facciamo la spesa in città e andiamo a cucinare in camper. Questa volta abbiamo dei deliziosi anolini in brodo e un morbidissimo filetto:

anolini in brodo

Ma il nostro weekend non finisce qui, Viareggio ci aspetta per la Pasquetta 🙂

S&D

 

 

Pisa: il nostro weekend di Pasqua in camper

La Pasqua 2018 abbiamo deciso di trascorrerla in compagnia del nostro camper. La meta prescelta é la Toscana, visiteremo tre città stupende Lucca, Viareggio e Pisa.

La Pasqua 2018 abbiamo deciso di trascorrerla in compagnia del nostro camper. La meta prescelta é la Toscana, abbiamo visitato tre città stupende: Lucca, Viareggio e Pisa. Con questo post andremo a scoprire proprio quest’ultima, Pisa, che è la prima città del nostro tour pasquale.

Siamo partiti il venerdì sera da Milano per raggiungere Soragna con la sua area sosta strategica e gratuita dove abbiamo passato una tranquilla nottata in attesa di proseguire il giorno dopo verso Pisa.

club avventura

Raggiunta Pisa, ci siamo fermati in una comoda area sosta in via Pratale 107, posizionata a 20 minuti a piedi dal centro, adiacente alla fermata degli autobus e gestita dall’Associazione Camperisti Pisa. Quest’area sosta è comoda, anche se si tratta di un semplice parcheggio per auto dove i camper risultano stare un po’ strettini. Il prezzo corretto.

Progetto senza titolo

Visitare Pisa è sempre molto emozionante per la sua famosa Torre pendente, situata in Piazza dei Miracoli. Spesso questa piazza viene utilizzata per rappresentare l’Italia all’estero. Come Parigi e la Francia vengono identificate dalla Torre Eiffel, anche l’italia ha il suo simbolo iconico e Pisa con la sua Torre si innalza a Simbolo d’Italia. La piazza è caratterizzata da quattro elementi architettonici, la Cattedrale, il Battistero, il Campo Santo e il Campanile (Torre). La bellezza e la composizione di questa piazza fa apparire, come disse Gabriele D’Annunzio, queste strutture come dei veri Miracoli. E indovinate un po’? Piazza dei Miracoli entra di diritto nella lista dei siti patrimonio UNESCO dell’Italia nel mondo.

Progetto senza titolo (1)

e made it!

Progetto senza titolo (4)

Progetto senza titolo (2)

Progetto senza titolo (3)

Pisa, però, non è solo Piazza dei Miracoli e fotografie “stile jappo”, il centro storico è attraversato dall’Arno e la città è sede di tre tra le più importanti istituzioni universitarie d’Italia e d’Europa, l’Università di Pisa, la Scuola Normale Superiore e la Scuola Superiore Sant’Anna, nonché la più grande sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e di altri numerosi istituti di ricerca. Inoltre, in passato la città di Pisa fu un’importante Repubblica Marinara.

lungarni

Che dire di questo inizio di weekend? Siamo davvero felici come una Pasqua!

E la cena a base di crespelle (quante avventure con l’accensione del forno in camper per la prima volta ed il rumore assordante di una ventola probabilmente ferma da anni) e pollo allo spiedo ci fa andare a dormire ancora più soddisfatti!

Spring

le cene

Il nostro viaggio prosegue verso la vicinissima Lucca!

S&D