Siti patrimonio Unesco italiani visitati in camper

Scroll down to content

Lo sapevate che l’Italia è il paese che ha il maggior numero di siti Unesco? Ebbene sì! La nostra piccola penisola racchiude al suo interno un patrimonio che ha un valore storico, culturale e sociale da salvaguardare. I siti Unesco in Italia sono ben 53 e rappresentano ciò che di buono l’uomo ha saputo creare. Sono dei simboli di pace e il loro riconoscimento è come se fosse una presa di coscienza dell’incanto che la nostra specie ha saputo raggiungere nei secoli. Perciò, in questo post racchiudiamo tutti i siti Unesco che abbiamo avuto la fortuna di visitare in Italia attraverso i nostri viaggi in camper.

Val d’Orcia

La Val d’Orcia si trova nell’entroterra agricolo di Siena e comprende i centri storici di Castiglione d’Orcia, Montalcino, Pienza, Radicofani, San Quirico d’Orcia. Il paesaggio agricolo e pastorale è suggestivo e incantevole. La Val d’Orcia è un eccezionale esempio del ridisegno del paesaggio nel Rinascimento, che illustra gli ideali di buon governo e la ricerca estetica. Un trekking in questa zona è sicuramente un’esperienza da fare!

Centro storico di San Gimignano

San Gimignano si trova in Toscana, 56 km a sud di Firenze, ed è una una testimonianza eccezionale della civiltà medievale poiché racchiude tutte le strutture tipiche della vita urbana: piazze e strade, case e palazzi, pozzi e fonti. Le 14 torri  gentilizie ancora intatte contribuiscono alla conservazione dell’atmosfera e dell’aspetto feudale della città. Il centro storico di San Gimignano è un sito culturale di valore eccezionale ed è sicuramente uno di quei posti da non perdere!

San Gimignano: da non perdere!

Centro storico di Siena

Siena è una città medievale, un capolavoro di inventiva, dove gli edifici sono stati disegnati per adattarsi al tessuto urbano e formare un tutt’uno con il paesaggio circostante. Siena ha influito in modo sostanziale sull’arte, l’architettura e la pianificazione urbana durante il Medioevo, sia in Italia che in Europa. E’ senza dubbio una delle città più belle di Italia e del mondo!

Centro storico di Pienza

Pienza occupa una posizione determinante nell’evoluzione del concetto di “città ideale”, che avrebbe svolto un ruolo significativo nello sviluppo urbanistico successivo in Italia e all’estero. Passeggiando per le sue vie ci si innamora subito!

Il cuore della Toscana, Pienza

I Sassi e il parco delle chiese rupestri di Matera

Matera si trova in Basilicata. Il sito Patrimonio Mondiale comprende i Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri, un complesso di case, chiese, monasteri ed eremi costruiti nelle grotte naturali della Murgia, un altopiano calcareo caratterizzato da profonde fessure, burroni, rocce e caverne. Da sempre in questa zona l’uomo ha scelto la vita in grotta. Le abitazioni nei due Sassi di Matera, il Caveoso e il Barisano, circondano la Civita, ossia il nucleo più antico della città, che si trova nella parte più elevata. Le grotte  nei Sassi sono di  diverse forme e dimensioni. Il risultato è un insieme di abitazioni sui toni del grigio e del bianco che a malapena si distinguono dalle rocce nelle quali sono inserite. E di sera tutto si trasforma in un incantevole Presepe!

img_20160817_193830

Trulli di Alberobello

I trulli, tipiche abitazioni in pietra calcarea di Alberobello, nel sud della Puglia, sono esempi straordinari di edilizia in pietra a secco a lastre, una tecnica risalente all’epoca preistorica e tuttora utilizzata in questa regione. Sebbene i trulli rurali siano sparsi per tutta la Valle d’Itria, la massima concentrazione di esemplari meglio conservati di questa forma architettonica si trova nella cittadina di Alberobello. I tetti delle costruzioni recano spesso iscrizioni in cenere bianca dal significato mitologico o religioso, e terminano con un pinnacolo decorativo che aveva lo scopo di scacciare le influenze maligne o la sfortuna. Suggestivi, bellissimi, in qualsiasi periodo dell’anno, persino in una giornata di pioggia!

Genova, le strade nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli

Genova, uno dei principali porti italiani, stretta tra il mare e l’Appennino, centro marittimo già nel V secolo a.C., ebbe intensi rapporti col mondo greco, etrusco e punico. Tra il Cinquecento e il Seicento a Genova fu avviato un progetto residenziale nobiliare pubblico per la realizzazione di un sistema di nuove strade e palazzi di rappresentanza, nei quali si insediarono le autorità e le più nobili famiglie cittadine. Lungo le Strade Nuove sorsero così i Palazzi dei Rolli, dal nome degli elenchi o registri ufficiali nei quali erano iscritte le nobili dimore. I Palazzi dei Rolli, alcuni rinascimentali altri barocchi, sono accomunati da alcune caratteristiche, come le spettacolari scalinate all’ingresso, cortili e logge sui giardini, gli interni decorati con stucchi e affreschi. Tutti possiedono un elevato valore architettonico e artistico.

Portovenere

La Riviera Ligure tra Porto Venere e le Cinque Terre, a est di Genova, rappresenta un paesaggio culturale di straordinario valore in quanto testimonia l’armonia tra la gente e la natura per produrre un paesaggio di eccezionale qualità scenica. Il sito comprende Portovenere, le Cinque Terre (Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore) e gli isolotti di Tino, Tinetto e Palmaria. Notevole, da un punto di vista storico, il borgo di Porto Venere. Il sito offre un ineguagliabile panorama.

Città di Verona

Verona  si trova sulle rive dell’Adige nel punto in cui il fiume incontra la Pianura Padana. Rappresenta un centro di primaria importanza militare e culturale. Il centro è in Piazza delle Erbe, dove si trovava l’antico foro romano, che durante il Medioevo diventò sede del potere politico e amministrativo e che ancora oggi racchiude epoche diverse. I resti romani sono tra i più importanti del Nord Italia e, tra questi, l’Arena contribuisce tuttora a rendere intensa la vita culturale della città. Le porte monumentali e le fortificazioni testimoniano l’importanza strategica della città.

Centro storico di Urbino

La piccola città di Urbino si trova sulle colline marchigiane che si affacciano verso il Mar Adriatico, nell’entroterra di Pesaro. La città visse una grande fioritura culturale nel 15° secolo grazie a Federico di Montefeltro e suo figlio Guidobaldo, trasformandosi da borgo medievale a splendida corte principesca e centro d’attrazione per artisti e studiosi italiani e stranieri. Il Centro Storico di Urbino è racchiuso tra mura bastionate ed è interamente costruito in mattoni cotti. Il Palazzo Ducale rappresenta uno dei capolavori più insigni dell’arte rinascimentale.

IMG_3884

Mantova

Mantova e Sabbioneta si trovano nella Pianura Padana e rappresentano le due principali forme urbanistiche del Rinascimento: la trasformazione di una città esistente e la città di nuova fondazione, basata sul concetto di città ideale. Insieme, costituiscono due tappe significative della pianificazione territoriale e degli interventi urbanistici intrapresi dai Gonzaga nei loro domini. Mantova è uno straordinario esempio di trasformazione della città esistente, di origine etrusco-romana e modificata durante il Medioevo.

IMG_20171029_131056_176

Assisi, la Basilica di San Francesco e altri siti francescani

La città di Assisi si trova in Umbria e rappresenta un esempio unico di città santuario. La città possiede un patrimonio di tesori d’arte e architettura religiosa, tra i quali la Basilica di San Francesco. Il complesso basilicale si compone di due chiese sovrapposte, l’Inferiore (1228-1230) e la Superiore (1230-1253), oltre ad una cripta, con la tomba del Santo, dove riposano le spoglie in un semplice sarcofago poggiato sulla viva roccia. Fanno parte del sito Patrimonio Mondiale anche altri importanti monumenti, tra i quali la Chiesa di Santa Chiara, fondatrice dell’ordine delle Clarisse, il Duomo di San Rufino, la Chiesa di San Pietro, Santa Maria Maggiore, la Chiesa Nuova. Assisi rappresenta uno dei centri spirituali più visitati al mondo e il luogo deputato ad ospitare le principali iniziative dedicate alla pace e al dialogo interreligioso.

Untitled design (12)

Paesaggi vitinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato

I Paesaggi vitivinicoli delle Langhe-Roero e del Monferrato in Piemonte sono costituiti da cinque aree vinicole distinte e un castello: La Langa del Barolo, le colline del Barbaresco, Nizza Monferrato e il Barbera, Canelli e l’Asti Spumante, il Monferrato degli Infernot, il Castello di Grinzane Cavour. Il Sito comprende colline ricoperte di vigneti, borghi, casali e cantine secolari, torri e castelli d’origine medioevale. La cultura vitivinicola piemontese costituisce la base dell’identità della Regione e delle eccellenze delle tecniche di coltivazione.

img_4480

Ma abbiamo ancora molto da scoprire 🙂

S&D

Annunci

One Reply to “Siti patrimonio Unesco italiani visitati in camper”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: