#Estate2017 – Il paradiso dell’Adriatico: Vieste

Scroll down to content

Il nostro viaggio sul Gargano continua e le meraviglie da ammirare sono ancora molte. Siamo solo lenti nell’aggiornare il nostro blog, ma abbiate pazienza! Tra i buoni propositi dell’anno nuovo c’è sicuramente una maggior cura del blog. Anche perchè abbiamo una bellissima novità! Ma ancora non possiamo anticiparvi nulla 🙂

Ed ecco che ci spostiamo a Vieste. Sostiamo qualche giorno presso il lido La Ghironda Beach sul lungomare. Lo stabilimento balneare si trova a circa 1,5 km dal centro di Vieste, dotato di spiaggia privata, bar, ristorante, pizzeria con forno a legna, wc. Adiacente ai servizi della struttura è presente un’ampia area adibita a sosta camper attrezzata, dotata di gazebo, attacco luce, CS, posto grill, possibilità di accesso alla spiaggia privata e libera. Zona pianeggiante, modalità di pagamento in contanti o tramite POS, centro raggiungibile tranquillamente a piedi. Un po’ cara per i pochi servizi (25 euro al giorno), ma siamo in riva al mare ed è pieno agosto!

Vieste è la città situata più ad est dell’intero Promontorio del Gargano e rappresenta la “perla del Gargano”, immersa nelle limpide acque azzurrine.

Sebbene le coste del Gargano si immergano bruscamente nel mare, non mancano spiagge di notevoli vastità e di grande bellezza, come quella su cui ci troviamo con il nostro camperozzo!

La sabbia delle spiagge viestane ha un rosa argentato, sempre scintillante, è finissima, dicono sia la migliore dell’Adriatico, ideale anche per lunghe passeggiate! Insomma, un vero paradiso 🙂

Il centro abitato è situato su una piccola penisola rocciosa, delimitata da due punte che separano le sue tre baie: Punta di San Francesco, rivolta ad est, più ripida e rocciosa, dove si trova il centro medievale con i suoi edifici storici; Punta di Santa Croce, rivolta a nord e più bassa, dove si estende il nuovo centro abitato. È in quest’ultima parte che si trova il porto di Vieste. Il borgo medievale della città si snoda nelle sue stradine strette e tortuose, fra le case bianche, con piccoli usci e ripide e anguste scalinate.

Cosa mangiare a Vieste? Pesce a volontà, ma non perdete la paposcia, un tipico panfocaccia del Gargano (il nome è dato dalla forma allungata e schiacciata che ricorda una pantofola o babuccia, che nel dialetto locale diventa “Paposcia”). La migliore la potete trovare alla Bottega della Pizza.

Caratteristico simbolo della città di Vieste è il celebre monolito Pizzomunno, che si eleva per un’altezza di 25 m a ridosso della spiaggia “del Castello”, a sud della Punta di San Francesco. La leggenda vuole che sia una pescatore, così tramutato dagli dei marini gelosi del suo amore ricambiato con Cristalda, una bellissima fanciulla, figlia di un dio del mare, che venne a sua volta incatenata nelle profondità marine. Per intercessione di altri dei, impietositi di fronte all’amore eterno giurato tra i due ragazzi, ogni cento anni, nel plenilunio di agosto, la donna viene liberata dalle catene per incontrare il suo amante, ridiventato uomo.

IMG_20170806_200638

 

S&D

Desktop screenshot

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: