#Estate2017 – La Foresta Umbra e Vico del Gargano

Approfittando del noleggio dello scooterino e accaldatissimi, decidiamo di trascorrere una giornata all’ombra 🙂 Ed eccoci quindi nella Foresta Umbra, che deve l’etimologia del suo nome al latino. L’aggettivo fa dunque riferimento all'”ombra”, al fatto che la fitta vegetazione, composta da alberi imponenti i cui rami e le cui fronde si intrecciano in alto, forma una sorta di tetto, un vero e proprio riparo che preserva il resto della flora, l’intimità della fauna e la tranquillità dei visitatori. Tutto ciò comunica un’idea di frescura perenne.

LA FORESTA UMBRA SI ESTENDE PER BEN 10.426 ETTARI NEL CUORE DEL TERRITORIO GARGANICO. Il Parco Nazionale del Gargano è uno dei luoghi più belli d’Italia per la varietà di paesaggi e conseguentemente di habitat naturali. La Foresta Umbra rappresenta il polmone verde del Parco Nazionale del Gargano, si sviluppa fino a circa 830 m. di altitudine. La foresta è millenaria e ha conservato quasi integralmente il suo manto vegetativo.
Il territorio su cui si estende la Foresta Umbra è stato suddiviso in quattro zone: la zona A è la parte piu interna di tutta l’area, non vi si può accedere ed è là che si riproducono gli animali; la zona B è anch’essa una zona incontaminata, nella quale però si può entrare soltanto rispettando rigide norme, per non infastidire in alcun modo gli animali, riducendo dunque al minimo i rumori e parlando a voce bassa; nella zona C c’è più libertà di circolazione, anche con veicoli a motore; infine la zona D è quella dove si trovano i comuni inclusi nel territorio della foresta.

Tutto molto bello, ma il pranzo assolutamente da non ripetere, deludente e caro. Vi sconsigliamo, quindi, il Rifugio Sfilzi (seppur in foto sembri tutto molto buono…):

Nel pomeriggio ci spostiamo invece nel “paese dell’amore”, soprannominato così forse per il Vicolo del Bacio, una stradina del centro storico di Vico del Gargano, stretta al punto che se si passa in due e necessario stare molto vicini. Il giorno di San Valentino molte coppie si incontrano là. E’ inoltre uno dei comuni tra “I Borghi più belli d’Italia”. La sua origine è antichissima; ne è testimonianza la scoperta di insediamenti preistorici nei pressi della Foresta Umbra e del sito di una necropoli dell’età del ferro su una collina, chiamata Tabor, da cui secondo la tradizione si sarebbe sviluppato il centro abitato.

S&D

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...