Innanzitutto ci rendiamo conto che siamo in estate, ma pubblichiamo solo ora un post di una nostra gita invernale. Perdonateci, ma l’aggiornamento del nostro diario di viaggio è sì entusiasmante, ma anche impegnativo. Vogliamo sempre trasmettervi la bellezza dei nostri viaggi e della vita in camper e desideriamo che sia tutto perfetto! O almeno ci proviamo!

Vi parliamo quindi solo oggi del nostro weekend veneto, alla scoperta di Soave e Padova.

SOAVE, basta il nome per sentirsi subito in pace! E di fatto Soave è un borgo tranquillo e con una dolce atmosfera. Alla sua dolcezza, però, aggiungiamo anche un’aria un po’ creepy, data dalla nebbia invernale!

Sostiamo presso l’area camper adiacente alla Caserma dei Carabinieri, ad ovest delle mura. Si trova tra via Mere e via Invalidi del Lavoro. Non preoccupatevi se non trovate qui, perchè vicino c’è anche un parcheggio gratuito molto comodo. L’area sosta, difatti, è dotata di 25 stalli, ampio e comodo pozzetto di scarico, acqua, elettricità gratuita (16 attacchi), wi-fi gratuito, prefabbricato con WC e lavatoio.

 

IMG_4719

Il Castello di Soave, arroccato su una dolce collina che svetta sulla pianura veronese, è una delle più pregevoli fortificazioni del Veneto.

Oggi la Rocca è aperta alle visite e Soave è stata insignita della Bandiera Arancione, che contraddistingue i borghi più belli d’Italia. L’antico passato medievale ha fatto di questa città del veronese, che ha perfettamente conservato la sua memoria, uno dei luoghi più suggestivi della Regione.

Soave è la città veronese del vino, una località molto suggestiva, una città d’arte che conserva una bellezza senza tempo. Un borgo medievale circondato da mura con un panorama naturalistico di vigneti e colline che non conosce paragoni e che accarezza le sue caratteristiche con profumi e odori meravigliosi.

IMG_4745

IMG_4748

Per gli amanti dello shopping a Soave è possibile fare molti acquisti, alcuni dei quali molto caratteristici in quanto il borgo è ricco di boutique che vendono essenzialmente capi di abbigliamento, oggetti calzature ma anche souvenir e prodotti tipici. Il momento ideale per fare compere è anche quando il borgo di riempie di bancarelle in occasione delle feste ed eventi dove i prodotti enogastronomici e il vino la fanno da padroni. Si possono acquistare e degustare allo stesso tempo tutti i prodotti tipici locali (cosa che noi amiamo particolarmente quando siamo in giro in camper). Difatti, solitamente dedichiamo un pasto al ristorante e i restanti in camper, degustando prodotti tipici comprati in giro per il paese.

Soave è il borgo del buon cibo. Tra le vie del centro storico e nelle viuzze limitrofe numerosi i ristoranti e le trattorie che offrono dell’ottima cucina locale, semplice e genuina.

Ma non finisce qui. Siamo diretti a Padova!

S&D

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: